Verbale riunione del 07/04/2008

Da Linux User Group Scandiano.

Verbale dell'assemblea dei soci dell'Associaizone "Linux User Group Scandiano" del 07/04/2008 Presenti: 13

Il giorno 07 del mese di Aprile 2008 preso il Centro Giovani di Scandiano si è riunito il Consiglio Direttivo dell'Associaizone "Linux User Group Scandiano" per discutere il seguente ordine del giorno:


1) INCONTRO CON RAPPRESENTANTI DEL COMUNE

Hanno partecipato all'incontro Teodoro, Massimo, Luca, Alessandro e Fabio per il Lug, e gli assessori Manelli, Lusetti, Pedroni, più un altro rappresentante e un tecnico per il Comune. Gli assessori non sono parsi entusiasti della proposta avanzata da noi, tramite lettera, di contribuire ad una maggiore diffusione dell'open source. Questo, installando Linux in alcune macchine dei locali del Comune, precisamente nei terminali dei Centri Giovani di Scandiano e Arceto; ed eventualmente, in un momento successivo, pensare di installarlo nelle macchine presenti in biblioteca. Le resistenze del Comune, così hanno capito i rappresentanti del Lug presenti, parevano derivare dal fatto che a breve tutti i terminali dell'Amministrazione dovranno possedere un sistema di autenticazione (come impone la legge Pisanu): quindi, dovranno creare una rete per le utenze, anche nei locali di biblioteca e Centro Giovani, controllata da un server e gestita sulla base di un software proprietario. Avendo, dunque, questo progetto, piuttosto importante, di creazione di un sistema di autenticazione, si dovrebbe perlomeno rimandare, se non abbandonare, l'idea di progressiva sostituzione dell'attuale sistema operativo proprietario con Linux nei computer del Comune; e ciò vale anche per il Centro Giovani. I rappresentanti del Comune hanno però avanzato una proposta: attraverso una convenzione con il Comune, il Lug potrebbe assumersi la responsabilità di creare una rete al Centro Giovani. Pare però una proposta irrealistica per un'associazione, dal momento che richiederebbe un'importante assunzione di responsabilità, anche legali; e la sua gestione comporterebbe un impegno elevato e costante. Proposta di Max: scrivere una nuova lettera al Sindaco, con una nuova proposta: attendere che il Comune crei la rete, con server e sistema di autenticazione, poi impegnarci ad intervenire per la migrazione a Linux; eventualmente, proporre dei corsi all'uso di linux per tecnici del Comune; intanto, per ora, noi potremmo installare Linux al Centro Giovani di Scandiano e in quello di Arceto, dove un sistema di autenticazione non è ancora presente. Proposta approvata.


2) ASSOCIAZIONE: APPROVAZIONE DELLO STATUTO, FIRMA DELL'ATTO COSTITUTIVO, NOMINE

Un ringraziamento a Fabio, che si è strasbattuto consultando innumerevoli commercialisti e creando lo Statuto con santa opera di sovrumana pazienza, nonché si è assunto il compito di recarsi all'Ufficio delle Entrate per depositare la quota sociale, consapevole degli ostacoli kafkiani in cui si imbatterà Lo Statuto viene letto e approvato con qualche piccola modifica. La versione definitiva verrà pubblicato sul wiki.

DELIBERA n°1/2008: l'Atto costitutivo viene firmato dai 13 soci fondatori; vengono raccolti 260 €, 20 € a testa quale quota sostenitore, di validità 1 anno. Si stabilisce che la quota di socio ordinario è di 15 €, di validità 1 anno.

DELIBERA n°2/2008 Cariche sociali: - Presidente: Fabio Casolari - Vice-presidente: Massimo Barbieri - Segretario e tesoriere: Nicola Bertani - Consiglieri: tutti e 13


3)PROGETTO E-WASTE

Davide, che lavora all'Enia, propone di chiedere formalmente alla Società se sia possibile recuperare i computer che vengono depositati in discarica. I computer che non avessero utilizzo immediato nelle scuole potrebbero essere utilizzati per creare laboratori, aperti per i corsi; il problema è che, per ora, non c'è uno spazio adatto. Inoltre, Davide, che è rappresentante del 2° circolo didattico di Scandiano (sbaglio?), dice che il circolo sarebbe interessato ad avere macchine con Linux installato.


4)CORSI

Si propone di portare avanti due livelli di corsi: uno sarebbe rivolto ai componenti del Lug, in modo tale da "far crescere" quelli con meno competenze, come me, anche nel rispetto delle finalità del Lug (condivisione); e anche allo scopo di rendere poi possibile perlomeno l'affiancamento da parte di questi dei più esperti, durante i futuri corsi ufficiali; e un livello di corsi rivolti ad un pubblico esterno. Il 21 partirà la prima lezione, sul terminale, per gli "interni", luggari meno esperti.