Software Libero

Da Linux User Group Scandiano.
(Reindirizzamento da Software libero)
Non tutti gli autori di software condividono il loro lavoro, alcuni preferiscono non farlo conoscere ad altri, non desiderano che venga copiato, che altri possano ottenere benefici dal loro lavoro, hanno paura che le loro conoscenze vengano apprese da terzi, preferiscono mantenere un atteggiamento elitario, egocentrico, individualista.

Al contrario altri programmatori sono lieti di condividere il loro lavoro, sono contenti che il loro codice venga copiato, studiato, capito e migliorato (Da L'Accademia e il Monastero (ovvero l'etica hacker) di Giulio Mazzolini). Questi programmatori sviluppano software libero.

Il Software si definisce Libero quando viene rilasciato e distribuito con una licenza che rispetta le libertà definite dalla Free Software Foundation nella Free Software Definition.

L'espressione "software libero" si riferisce alla libertà dell'utente di eseguire, copiare, distribuire, studiare, cambiare e migliorare il software. Più precisamente il software si definisce libero quando rispetta queste quattro libertà fondamentali:

  • Libertà di eseguire il programma, per qualsiasi scopo (libertà 0).
  • Libertà di studiare come funziona il programma e adattarlo alle proprie necessità (libertà 1). L'accesso al codice sorgente ne è un prerequisito.
  • Libertà di ridistribuire copie in modo da aiutare il prossimo (libertà 2).
  • Libertà di migliorare il programma e distribuirne pubblicamente i miglioramenti da voi apportati (e le vostre versioni modificate in genere), in modo tale che tutta la comunità ne tragga beneficio (libertà 3). L'accesso al codice sorgente ne è un prerequisito.

Licenze d'uso libere

Quello che ci permette di capire se un software è libero è la sua licenza d'uso. La licenza è come un contratto, che si può applicare a qualsiasi opera dell'ingegno (musica, immagini, testi, software ecc.), che viene definito dal detentore del diritto d'autore per far sapere ai suoi potenziali utilizzatori cosa è possibile o non è possibile fare con la sua opera. Una licenza libera offre generalmente la possibilità di ripubblicazione o riutilizzo dell'opera. Nel caso specifico del software, una licenza è libera quando rispetta le libertà definite nella Free Software Definition.

La maggior parte del software libero viene distribuito con la licenza GNU GPL (GNU General Public License), scritta da Richard Stallman e Eben Moglen per garantire legalmente a tutti gli utenti le quattro libertà fondamentali.

Dal punto di vista dello sviluppo software, la licenza GPL viene considerata una delle più restrittive, poiché impone che necessariamente ogni prodotto software derivato - ovvero, che modifica o usa codice sotto GPL - venga a sua volta distribuito con la stessa licenza. Paradossalmente questa restrizione ha contribuito notevolmente alla diffusione del software libero e della GPL generando una specie di effetto domino. Per questo motivo si dice che la licenza GNU GPL è persistente e propagativa

Open Source

Spesso si usano indistintamente i termini Software Libero e Open Source. Anche se tra le due definizioni non ci sono delle differenze sostanziali e la maggior parte delle licenze che soddisfano i requisiti dell'una soddisfano anche quelli dell'altra, il software Open Source è quello la cui licenza soddisfa i criteri stabiliti nell'Open Source definition redatto dalla Open Source Initiative.

Approfondimenti

Pagine correlate